Crazy London Adventure

Day 22 of 62. L’Ennuì, la Volpe e il Museo di Scienze Naturali.

Complice l’abitudine, mi sembrava strano che ancora non avessi fatto qualche sogno strano che potesse turbare le mie notti. Infatti, mi sveglio tardissimo dopo una notte passata a dormire a singhiozzo tra sogni assurdi.

Inoltre, piove! Assoluta novità che non mi piace nella mia permanenza londinese. Tutto questo fa sì che durante la mattina venga assalita da un’ondata di Ennuì, o tristezza cosmica. Insomma, Giacomo Leopardi sarebbe davvero fiero di me. Non avrei voglia di fare niente, di starmene alla finestra con una tazza di te a guardare il nulla. Invece dopo pranzo e dopo aver sentito mia cugina Amalia, mi obbligo a seguire i miei piani per la giornata cioè andare al Museo di Scienze naturali.

Mentre mi preparo e guardo fuori dalla finestra della mia camera in cerca di Stalkie, invece che lo scoiattolo trovo Ginkuro, la volpe, bella spaparanzata nel mio giardino! sembra capirmi perché mi guarda mentre apro la finestra e lo scatto sotto riportato è l’unico che riesco a rubarle.

Adesso via, verso South Kensinghton. Una volta nel museo, inizio a perdermi tra le gallerie didattiche, tutte interessanti, ma nessuna riesce a farmi scattare più di qualche barlume di curiosità (certo, tutta la parte della tecnologia è bellissima e fa riflettere, ma non sono davvero in vena oggi). L’unica sezione dove mi diverto davvero è quella della creazione della personalità, dove cioè si indaga, tra genetica e scelte personali, cosa costituisce un individuo.

Con la schiena a pezzi (ho con me il mio fidato portatile ma mi sono rifiutata di lasciare il tutto al guardaroba) decido di uscire e di andare fino a Hyde Park Corner, così posso passare di fronte a Harrods, mai visto nemmeno con il binocolo in quattro viaggi a Londra. Ebbene, come si può immaginare è enorme! Ci dovrei davvero entrare, una volta, ma temo che sarò decisamente fuori posto. Tutta la vetrina è dedicata a Dolce&Gabbana, e più per esteso, all’Italia e alla Sicilia. Ci sono pupi siciliani dappertutto, cannoli, manichini con i pomodori come fermacapelli. Bello ma un tantinello stereotipato.

Con mia somma mestizia però noto che non c’è nessuno Starbucks o Costa o vattelapesca che non sia dannatamente pieno. In più è tardi quindi, purtroppo, per oggi niente scrittura. Mi sento così ancora più scema ad essermi portata tutto il giorno il pc senza averlo nemmeno sfruttato. Che babbea!

A casa faccio spesa veloce da Tesco per la cena, e la transazione mi viene addebitata due volte. Ma una gioia, una, ogni tanto? Domani dovrò andare a parlarci, che pizza!

Però una volta a casa mi rilasso, mi preparo salmone con le patate e mi attacco a Netlix e al mio fidato Kindle.

Day 22, sorted.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...