altro

Tango.

Stanotte ti prego: svegliati, apri la mano Nel buio raccogli un pugno d'aria Stringilo come fosse l'ultimo fiato Chiudi gli occhi, apri il pugno, là io sono Un tratto, un gesto, una ferita, fumo, Un vecchio tango, un pò del mio profumo. Da Le Beatrici, di Stefano Benni