GioveMemories

GioveMemories: Mio fratello Vs Un auto ferma

Non ho ancora scritto nessuna memoria che riguardi mio fratello ma, ora che ci penso, potrei fare una rubrica solo su di lui (così finalmente smetterebbe di frantumarmi i cosiddetti ogni volta che esce un mio libro chiedendomi, con la voce di Troy McLure dei Simpson, "Parla di meeee?") e sulle innumerevoli cazzate da lui… Continua a leggere GioveMemories: Mio fratello Vs Un auto ferma

altro · RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Al bancomat.

Arriva di fronte al bancomat. Seleziona PRELIEVO. Immette il pin, coprendo  le dita della mano destra con la sinistra. Preme il pulsante accanto alla cifra, piccola e rassicurante: settanta. Non succede nulla. La macchina elabora.   "Ahia." "Ahia che?" "Guarda lo schermo, svegliona."   Una scritta recita: "Impossibile effettuare l'operazione. La cifra da lei richiesta supera la… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Al bancomat.

GioveMemories

GioveMemories: Snappy.

Dovete sapere che i miei genitori, per tutta la mia infanzia, si sono tenacemente rifiutati di comprarci un animale domestico. Non che avessero tutti i torti. Con tre figli piccoli la nostra casa era già abbastanza uno zoo, senza l'aggiunta di un quarto elemento di disturbo. Però, come ogni bambina, io volevo un animale! Volevo… Continua a leggere GioveMemories: Snappy.

GioveMemories

Giovememories: la mostra di Georgia O’ Keeffe.

Il mio amore per Georgia O'Keeffe è stato quasi casuale. Non la conoscevo, fino a una manciata di anni fa, poi, grazie a un film monografico, è diventata la mia pittrice preferita. Quello che amo di lei è stata la sua presa di posizione nei confronti di Alfred Stieglitz, suo marito e artista di fama.… Continua a leggere Giovememories: la mostra di Georgia O’ Keeffe.

GioveMemories

GioveMemories: Stai ferma dove sei. Arrivo.

Ormai lo sa tutto il mondo che amo il mio Andreino. Dieci anni abbondanti di relazione, praticamente una vita. E in questo mare, credetemi se vi dico che è difficile scegliere i momenti giusti. Perché sarebbe giusto anche ieri sera sul divano, o il sorriso da cinese che mi ha fatto l'altro giorno prima di… Continua a leggere GioveMemories: Stai ferma dove sei. Arrivo.

GioveMemories

GioveMemories: Il primo bacio.

Siete pronti a sapere come andò, quattordici anni fa, il mio primo bacio (giusto per farvi fare un po' come sempre gli affari miei?). Mi ricordo quella sera come se fosse ieri. Con lui, mio compagno di classe alle superiori, c'era una sorta di stupenda tensione, tipica della fase pre-relazione. Stavamo sempre insieme, ci cercavamo.… Continua a leggere GioveMemories: Il primo bacio.

RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Radici di Glicine.

Il lenzuolo è color glicine, comprato in sconto al mercato, da  una donna con le mani screpolate ma un sorriso fanciullesco. Le gelosie sono scostate, l'aria fresca del mattino vi si insinua appena, come qualche curioso che si affaccia su di noi. Le nostre gambe brune sono intrecciate, indivisibili, come radici di un glicine. Se… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Radici di Glicine.

altro · GioveMemories

Giovememories: Il caffè all’aeroporto.

Ricordo questo gesto come uno degli atti d'amore più belli mai ricevuti in tutta la mia vita. Orario sei del mattino, dopo una sveglia alle quattro. Siamo in aeroporto, io e le mie tre amiche squinternate. Direzione: Parigi! Mentre siamo già in fila al check in, chilometrico come sempre, due di noi si staccano dalla… Continua a leggere Giovememories: Il caffè all’aeroporto.

RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Pensieri inutili, inconcludenti e girovaghi.

I pensieri si accavallano l'uno sull'altro senza soluzione di continuità, dispettosi, come i bimbi quando ad Halloween fanno a gara per accaparrarsi il dolcetto migliore. Penso, mentre giro qualcosa in una pentola, forse una zuppa, che mi manchi. Mi manchi appena te ne vai. Il problema è che non ci sei mai, quindi mi manchi… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Pensieri inutili, inconcludenti e girovaghi.

altro · RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 7 (Finale)

“Quando vi ho visti in pausa ho capito che era tutto perso.” “Si può perdere qualcosa che non si ha mai avuto?” “Certo, ci ho scritto tutto un romanzo sopra.” Scoppiai a ridere. “Dovrei chiederti i diritti, allora.” “Sì, infatti.” “Mi dispiace, Mark. Per tutto.” “Non devi.” Mi alzai, si alzò anche lui. “Aspetteresti ancora… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 7 (Finale)