RaccontAmi

Racconti da un titolo: Sofia si veste sempre di nero.

"Family is amazing..."  Questo il messaggio che campeggia sul mio display. Lo leggo a malapena, mentre mi districo svelta nella stazione di Tottenham Court Road, diretta alla metropolitana.  Scarto sulla sinistra e mi fiondo giù per le scale mobili, superando la fila di umani diligentemente disposti a destra, per far passare chi ha fretta, chi deve timbrare… Continua a leggere Racconti da un titolo: Sofia si veste sempre di nero.

RaccontAmi

Racconti da un titolo: After Dark, Murakami

  After dark, always comes the light of a new day, and a new pray… Ascoltava quella canzone che non aveva mai sentito prima, una ballad tutta accordi di chitarra e voce profonda. Oh, mai che le fosse capitato tra le mani un musicista. Uno che strimpellasse per lei nelle notti come quella, dove non… Continua a leggere Racconti da un titolo: After Dark, Murakami

RaccontAmi

Racconti da un Titolo: Happy Hour.

Happy Hour. Adesso me lo dovete spiegare come vi è venuta l'idea di chiamarlo Happy Hour, che io di happy non ci sto trovando davvero un cazzo. Non riesco a capire il senso di tutto questo imbellettamento, delle calze a rete che stanno bene giusto alla Roberts nella pubblicità Calzedonia, poi quando le metto io… Continua a leggere Racconti da un Titolo: Happy Hour.

altro · RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Elvis (PT3, finale)

Certo. Certo che era dannatamente vero. Un’armatura costruita negli ultimi tre anni. Dopo essere stata ferita troppo, lasciata dall’uomo che credevo sarebbe stato con me per sempre. Avevo giurato a me stessa che mai più nessuno si sarebbe avvicinato tanto, che donare il mio cuore era non solo un atto stupido e suicida, ma debole. Avevo… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Elvis (PT3, finale)

altro · RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì (oggi di martedì): Elvis (PT 2)

Salimmo fino al quinto piano di un edificio alto, con poche finestre. Per le scale l’odore di chiuso che solo le case inglesi riescono a ottenere. Ma quando aprì la porta, be'. Mi ritrovai indietro di qualche anno. Il salotto era una riproduzione della sala jungla, una delle stanze preferite di Elvis. “Siedi pure dove… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì (oggi di martedì): Elvis (PT 2)

RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Elvis (PT1)

Lui si faceva chiamare Elvis.  Portava i capelli neri con il ciuffo cotonato. Indossava camicie bianche e pantaloni neri. Grazie a Dio non gli ho mai visto mettere le giacche con le frange. A malapena stavano bene all'originale.  La prima volta che lo vidi ero a Manchester. Cenavo sola in un ristorante cubano, il Revolucion. Era… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Elvis (PT1)

RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Una piuma sul naso.

“Elio giusto? È un nome greco, significa sole. Anch'io ho un nome greco, Sofia! Significa saggezza” gli disse con finta voce da adulta, prima di scoppiare a ridere. In quell'istante lui si era già innamorato. Si era appena trasferito e lei era stata la prima da accoglierlo nella classe.  Sofia era bella, e rideva. Non come le “reginette”,… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Una piuma sul naso.

RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Gli uccellacci di Onore.

Erano rimasti in pochi e lo sapevano. Gli uomini avevano smesso di cacciarli da tanti anni ma restavano ancora, a imperitura memoria, le trappole costruite un tempo. Si chiamavano Tondici ed erano enormi uccelli, una volta migratori, con delle piume resistenti ma morbide come seta. Avevano smesso di migrare quando avevano trovato un paesuncolo in… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Gli uccellacci di Onore.

RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Alba e Nebbia. Pt 1 (of 2)

Il tempo l'aveva sfatta. Ma quella mattina, con la nebbia alle ginocchia e il sole che nasceva, si sentì perfino bella. I suoi stivali provocavano leggeri scricchiolii sul terriccio congelato. L'alba e il tramonto erano i soli momenti in cui quella terra grigia le appariva sopportabile. Forse era proprio perché erano gli unici istanti in… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Alba e Nebbia. Pt 1 (of 2)

RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Pensieri inutili, inconcludenti e girovaghi.

I pensieri si accavallano l'uno sull'altro senza soluzione di continuità, dispettosi, come i bimbi quando ad Halloween fanno a gara per accaparrarsi il dolcetto migliore. Penso, mentre giro qualcosa in una pentola, forse una zuppa, che mi manchi. Mi manchi appena te ne vai. Il problema è che non ci sei mai, quindi mi manchi… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Pensieri inutili, inconcludenti e girovaghi.