altro · RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 7 (Finale)

“Quando vi ho visti in pausa ho capito che era tutto perso.” “Si può perdere qualcosa che non si ha mai avuto?” “Certo, ci ho scritto tutto un romanzo sopra.” Scoppiai a ridere. “Dovrei chiederti i diritti, allora.” “Sì, infatti.” “Mi dispiace, Mark. Per tutto.” “Non devi.” Mi alzai, si alzò anche lui. “Aspetteresti ancora… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 7 (Finale)

RaccontAmi

Il racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 6.

Il silenzio si riappropriò di noi come si era impossessato della notte. Il paesino in cui stavamo alloggiando, Bluff, era talmente piccolo da contare, forse, venti vie. Era stato una stazione postale, delle vecchie corriere. Quelle delle carovane, dei film western. Uno dei mezzi, infatti, riposava ancora di fronte all’entrata, se così la si poteva… Continua a leggere Il racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 6.

Daily Tales

L’angoscia d’aver finito un libro.

Scrivere un libro, in fondo, non è difficilissimo. L'uomo inventa e si nutre di storie dalla sua nascita, basti pensare a come il cielo sia pieno zeppo di mostri, eroi e principesse dimenticate. Ognuno di noi può avere una storia in testa, e magari riesce anche a scriverla. Il difficile viene dopo. Per me, coincide… Continua a leggere L’angoscia d’aver finito un libro.

RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 5.

Ector provò in tutti i modi, i primi giorni, a creare una connessione. Prima di tutto, mi chiamava Eva. Era strano, eppure bello, sentire il mio nome pronunciato in modo corretto fuori dalle mura domestiche. Quando si alzava per andare in pausa mi chiedeva sempre se volevo qualcosa e anche se gli dicevo no mi… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 5.

altro · RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 3.

Una volta tornati a casa, dopo tre mesi passati insieme, fu come se in Italia non ci fossimo nemmeno mai stati. Sedevamo sempre uno di fronte all’altra, ma Mark aveva lo sguardo incollato alla tastiera. Batteva furibondo su quei tasti, come a far espiare loro la colpa di una sua qualche frustrazione. Mi chiedevo tutti… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Conversazione su cosa non sarà mai, part 3.

altro · RaccontAmi

Il Racconto del mercoledì: Conversazione su ciò che non sarà mai, Part 1

“Se io ci avessi provato, allora, avresti accettato?” Eravamo sul piccolo terrazzino comunicante tra le nostre camere. Intorno a noi, il pacifico nulla. La formazione rocciosa, che faceva da sfondo al retro del cottage, tipica di quella zona dello Utah, ci stava di fronte muta, senza vita. Inglobata dal nero della notte. Si sarebbe svegliata… Continua a leggere Il Racconto del mercoledì: Conversazione su ciò che non sarà mai, Part 1

RaccontAmi

Il Racconto del lunedì: Bombo, la storia del cagnolino che con uno starnuto è finito sulla Luna.

Bombo è un cagnolino. Piccolino, bianco, con il pelo un po' sugli occhi. Essendo un cane, è felice e spensierato. Scorrazza liberamente nel parco, ogni tanto però si stanca e si deve fermare, con la lingua a penzoloni. Poi riparte. Però Bombo è anche un cagnolino speciale, perché è allergico a tante cose. Il suo… Continua a leggere Il Racconto del lunedì: Bombo, la storia del cagnolino che con uno starnuto è finito sulla Luna.

Crazy London Adventure

Day 56 of 62. My family!

Perseverare è diabolico, almeno così mi hanno sempre detto. Quindi per quello, oggi mia mamma e mia sorella ci provano di nuovo, con un nuovo volo. Colazione con solo il caffè e poi mi attacco al computer, per portarmi avanti per il blog. Anche lui come me necessita di tornare in Italia per ri-aggiornarsi un… Continua a leggere Day 56 of 62. My family!

altro · Esercizi scrittura creativa · RaccontAmi

Il Faro

La strada per raggiungere il faro è impervia. Mangiata dai rovi di mare, bassi e robusti, con i rami seccati dal sole taglienti come rasoi. La affronto sola, a piedi scalzi, in un rito di iniziazione che forse nessun altro ha mai fatto. Alla mia sinistra, il mare sciaborda. Non lo vedo, ammantato com'è dell'Oscurità… Continua a leggere Il Faro