Crazy London Adventure

Day 62 of 62. Casa dolce casa.

Mi sveglio intorno alle due, mezz'ora dopo aver preso sonno. Controllo il telefono e realizzo che giorno è. Siamo al diciassette dicembre, il giorno sessantadue di sessantadue. Sembrava così lunga, all'inizio, quel giorno al fiume. Invece, eccoci qui. Mi assale la tristezza, sto per salutare quella che è diventata la mia nuova casa. Il pensiero,… Continue reading Day 62 of 62. Casa dolce casa.

Annunci
Crazy London Adventure

Day 60 and 61. Rinsavire, rimediare, traslocare.

Altro post riassunto. La presenza di mamma e sister ha leggermente scombinato i miei ritmi. Partiamo dal day 60, venerdì. Dopo la colazione siamo andate al Tower Bridge, mamma non l'aveva mai visto se non da lontano. Pranziamo da Paul, che in quanto catena francese è accettabile al palato materno, poi lascio il duo al… Continue reading Day 60 and 61. Rinsavire, rimediare, traslocare.

Crazy London Adventure

Day 58 and 59. Reazioni disastrose ai disastri.

Questo post, che racchiuderà i giorni 58 e 59 sarà diverso da tutti gli altri. Sarà una spiegazione in breve di quello che successo. Mercoledì mattina è stato dedicato all’ultimo giro con mamma e sorella. Avevano l’aereo alle quattro. Siamo state insieme, abbiamo mangiato, abbiamo chiacchierato. Infine le ho accompagnate in stazione, mamma si è… Continue reading Day 58 and 59. Reazioni disastrose ai disastri.

Crazy London Adventure

Day 57 of 62. Essere nerd anche nei negozi pettinati!

Sveglia prestissimo per i miei standard londinesi, ma oggi sarà l'unico giorno intero di mamma e sister qui in London dunque non possiamo perdere troppo tempo a pettinare le bambole. Caffè al volo e poi esco. Alle nove sono davanti alla stazione e loro pure, quindi iniziamo a fare strada verso il centro. Ebbene, mamma… Continue reading Day 57 of 62. Essere nerd anche nei negozi pettinati!

Crazy London Adventure

Day 56 of 62. My family!

Perseverare è diabolico, almeno così mi hanno sempre detto. Quindi per quello, oggi mia mamma e mia sorella ci provano di nuovo, con un nuovo volo. Colazione con solo il caffè e poi mi attacco al computer, per portarmi avanti per il blog. Anche lui come me necessita di tornare in Italia per ri-aggiornarsi un… Continue reading Day 56 of 62. My family!

Crazy London Adventure

Day 55 of 62. Fucking Snow!

Oggi metto la sveglia presto! Devo essere bella fresca e pimpante e finire un sacco di cose prima che arrivino, finalmente, la mia mammina e mia sorella! Come sempre, come primissima cosa, alzo la tapparella e scopro di ritrovarmi in Winter Wonderland! Nevica! E la neve ha già ammantato tutto! Il mio oooooo di stupore… Continue reading Day 55 of 62. Fucking Snow!

Crazy London Adventure

Day 54 of 62. Canzoni tristi in an happy day.

Il sole, ancora! Il sole! Incredibile che sia ancora qui, a farci compagnia. Grazie al cielo appena sveglia sento che Charlotte non è da sola. Non fatevi strane idee, in casa c'è Echo, il ragazzo che sarà il suo coinquilino tra una settimana esatta. Per fortuna lo sento e mi cambio, prima di sbucare dalla… Continue reading Day 54 of 62. Canzoni tristi in an happy day.

Crazy London Adventure

Day 53 of 62. Climax.

Mi alzo e inizio a prepararmi il mio caffettino: il sole è tornato e il mio buon umore ne gioisce (ma questo non va affatto bene, perché devo scrivere due capitoli tristi e non posso essere felice, ti pare?). Mentre la moka lavora, sento il trillo del telefono di Charlotte. Ma non doveva essere in… Continue reading Day 53 of 62. Climax.

Crazy London Adventure

Day 52 of 62. Il Museo di Charles Dickens.

Mi sveglio grazie alla musica di Charlotte. Meglio così, magari per una volta riesco a uscire di casa a un orario vagamente decente! Faccio i compiti, mentre nel frattempo parlo con lei. Poi pranzo con il mio salmoncino mentre maledico la pioggia, che inizia a tempestare (e che finisce quattro secondi dopo per far spuntare… Continue reading Day 52 of 62. Il Museo di Charles Dickens.

Crazy London Adventure

Day 51 of 62. The Serpentine.

Ebbene, dopo sveglia veramente veramente tardi dovuta alla solitudine della casa e al buio fuori dalla finestra che fa sembrare ancora notte, mi attacco al pc un sacco di compiti per il blog. Devo sistemare anche settimana prossima prima che arrivino Madreh e Sister e sono indietrissimo. Ragazzi, non ce la posso fare. Comunque, pranzo… Continue reading Day 51 of 62. The Serpentine.