altro

Recensioni libri: Tre serbi, due musulmani, un lupo.

Copia di milk

QUANTA STORIA ABBIAMO DIMENTICATO?

Quanta storia tragica ci siamo completamente dimenticati?

Il romanzo in questione, edito @infinitoedizioni (che ringrazio di cuore della collaborazione), è ambientato in Bosnia-Erzegovina, nel 1992. Anno in cui nacque la Repubblica del Popolo Serbo Di Bosnia-Erzegovina, praticamente un distaccamento della popolazione serba di Bosnia-Erzegovina (da sempre una nazione multietnica, già figlia della disgregazione della Jugoslavia) che puntava ad essere annesso alla Serbia e al Montenegro.

In Bosnia orientale venne quindi criminalmente messa in atto una pulizia etnica volta a eliminare tutta la popolazione non serba, e questo si attuò a partire dalla popolazione di fede musulmana.

In questa situazione (premessa necessaria per farvi capire il romanzo) i due autori inventano la storia di cinque ragazzi coraggiosi, di tredici anni. Jelena, serba, che vive con la nonna e il suo fantastico lupo Vuk. è la capobranco, coraggiosa, leale e piena di risorse. Zlatan, serbo, sensibile e sognatore ma vessato da una famiglia nazionalista con cui non ha nulla in comune, a partire dal fratello Tomo, che si arruola subito tra le fila armate della nuova repubblica serba. Milo, serbo, ragazzone dalla forza incredibile e dall’animo purissimo. Faris e Emina, gemelli, biondi, dolci e sensibili, musulmani.

Quando i ragazzi e la madre vengono prelevati di notte dalla milizia, Jelena si mette subito sulle loro tracce, con i due amici rimasti e il fedele Vuk, iniziando così un’avventura eroica.

Credo che la forza maggiore del romanzo, al di là della precisione storica, sia proprio nei suoi fantastici protagonisti. Che nonostante la tenera età sanno benissimo ciò che è giusto e cosa no e sono pronti a lottare per difenderlo. Le loro personalità, tutte ben delineate nonostante possa sembrare che seguissero dei pattern già definiti, si fondono benissimo per dare armonia al romanzo. Questa scelta è senza dubbio vincente, perché dona alla narrazione la purezza dei suoi protagonisti, mitigando così la bruttura della situazione storica, scoppiata in seno all’Europa nemmeno cinquant’anni dopo il genocidio ebreo.

Si legge davvero con voracità, perché si vuole vedere se i nostri piccoli eroi ce la faranno a salvare i loro amici. La scrittura fluida, quasi per ragazzi, completa l’opera rendendola fruibile nonostante il tema.

Assolutamente consigliatissimo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...