altro

Recensioni libri: Milk and Honey, Rupi Kaur

milk

SVISCERARSI IN UNA PAGINA…

Settimana scorsa è rientrata in Italia, dopo cinque mesi di cattività cinese a causa Erasmus, una delle mie besties (ma di quelle best best best!) e tipo Babbo Natale ci ha riempiti di regali, tra cui per me c’era anche un libro (ovviamonte!). Diciamo che la ragazza intuisce sempre benissimo cosa mi colpirà, perché fu lei a regalarmi Un inverno freddissimo (di Fausta Cialente, che vinse lo Strega nel ’76) e Seta del vecchio volpone Baricco, tra i miei preferiti del 2017/2018.

Anche con questa raccolta di poesie non ha sbagliato, perché la adocchiavo da un po’ causa copertina magnetica. La silloge (ma possiamo definirla così? é quasi più prosa in forma poetica… Ma non essendo per niente un’esperta di poesia, chiedo a chi ne sa!) tratta quattro temi: il dolore, l’amore, la rottura e la guarigione.

L’autrice si sviscera nelle pagine, ma in senso quasi letterale: tutto il suo dolore e il suo vissuto passano attraverso gli scritti, colpendo varie zone della nostra anima senza freni inibitori o censure. Si parla di abusi, di relazioni malate, di auto-accettazione, di trovare la forza di guarirsi. E, ovviamente, di scrittura.

Non lascia scampo, Milk and Honey, perché si legge tutto d’un fiato, si accompagna Rupi e con lei si esce in qualche modo, alla fine, con un bagaglio più ricco.

Non mi espongo a livello stilistico perché se di narrativa ne so, e ho anche studiato per quello, il mio studio della poesia resta a livello scolastico dunque davvero non posso far altro che parlare delle emozioni senza toccare questioni più tecniche.

Vi lascio una delle mie poesie preferite. Avendo il testo in inglese, lo traduco io a sentimento (dunque per qualsiasi errore, prendetevela con la sottoscritta):

La cosa bella della scrittura è

che non so dirvi se mi sta guarendo

o distruggendo

(The thing about writing is

i can’t tell if it’s healing

or destoying me)

 

E voi che ne pensate della scrittura come modo di guarigione? Ne avete altri, oltre a scrivere?

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...