RaccontAmi

Racconti da un titolo: Viva la Vida

IMG_9612-01

Le tremavano gli avambracci.

“Vattene!” aveva urlato, prima di scagliare contro il muro il posacenere di terracotta cilena, smaltato di un blu foresta che aveva definito adorabile. Il manufatto si era spaccato in due metà esatte, e lui era uscito. Quel rumore sordo, di rotto, seguito dal nulla, le rimbombava ancora nelle orecchie.

“Non ti amo più” le aveva detto, in modo semplice e diretto.

Nel mezzo del tavolo di legno grezzo che li divideva, una nota stonata in quella conversazione lugubre: la pianta di peperoncino della Jamaica con i suoi frutti brillanti. Non aveva mai riso tanto come quella volta ai controlli in aeroporto. Lui teneva i semi di Juanita nella tasca dei jeans, terrorizzato che lo fermassero. Lei, al contrario, aveva riso tutto il tempo, anche in faccia al poliziotto della dogana, che invece di infuriarsi aveva detto “Man, your gurl is crazy.”

La piantina era cresciuta, a dispetto del lungo viaggio. L’unica cosa che aveva preso vita in quella casa.

Le due stanze aggiuntive, decisive quando avevano acquistato casa, guardandosi complici e già pensando a culle e giocattoli, erano diventate le “stanze per noi”. Uno studio di pittura e una biblioteca.

Alzò finalmente lo sguardo per guardare la sua amata ceramica ormai andata. Potevano tornare indietro? Forse, ma il rumore di rotto sarebbe rimasto. Lo avrebbero sentito loro, magari attutito, e lo avrebbero percepito chiaramente anche tutti gli altri.

Il posacenere aveva centrato un dipinto di Frida Khalo. L’avevano comprato in Messico, vicino a Casa Azul, da un vecchio signore con pochi denti ma tanta arte nelle vene. Avevano scelto un ritratto piccolo, con la pittrice nei suoi abiti tradizionali e la scritta Viva la Vida in giallo che le campeggiava sulla testa.

Proprio a Frida doveva affidarsi? Che di figli non ne aveva avuti mai?

Tutto il suo corpo venne scosso da un terremoto interno. Tutto, tutto, tutto, si era rotto.

Andò a chiudersi nel suo studio, mentre fuori infuriava il temporale.

 

PS: questo racconto NON fa parte del romanzo! Tutti gli estratti con l’# raccontidauntitololkl sono pezzi miei o di altri scrittori ispirati liberamente ai titoli degli altri romanzi.

2 pensieri riguardo “Racconti da un titolo: Viva la Vida

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...