Recensioni Libri

Recensioni libri: Se muori fatti vivo, Timoteo di Matteo

20180828_190808-01

Allora, è necessaria una premessa. Che questo libro lo adoro e lo adoro da zia, perché l’ho visto letteralmente nascere, mi sono fatta vasche di discussioni con l’autore, ho vissuto ogni fase, fino a quella concreta di averlo tra le mani, per poter così allargare la nostra adorabile famiglia librosa (sperando anche nel cuginetto Look Left).

Passiamo però alla recensione.

  • Trama

Estate torrida in città. La nostra protagonista Isabella, giovane avvocatessa brillante, si sente che si sta squagliando come gli orologi di Dalì. Tutto tranquillo e nella norma finché non giunge in studio Raffaele Bordini, che consegna a Isabella una busta con questa specifica richiesta: se dovesse capitarmi qualcosa, porta tutto in procura.

Questo compito semplice, che Isa definisce da postina, attiva la nostra narrazione, in cui entrano a far parte case che saltano per aria, figli atletici che vogliono impossessarsi della famosa busta, amiche pettegole che ti mettono nei guai. E tra una gita al lago e l’altra, Isabella attiverà non solo il suo lato avvocatesco ma anche quello da simil detective, per capire la verità sul caso Bordini.

  • Recensione

Questo è uno di quei libri che non puoi smettere di leggere. Uno, è divertente. La protagonista, nonostante come avvocato sia assolutamente adeguata, nella vita quotidiana è un disastro: scansa le relazioni amorose come si fa con le pozzanghere quando hai le ballerine, è una maniaca per la cancelleria, ama lo shopping. Insomma, una ragazza dei giorni nostri, che si destreggia tra le amiche in fase di sposalizio e il terzo grado dei genitori, mentre prova a capire se il suo cliente è effettivamente morto.

Due, la narrazione è serena, vivace ma allo stesso tempo accurata (l’autore di legge ne sa, garantisco io!), che ti trasporta di peso nel mondo di Isabella e all’ultima pagina ti fa dire: ma perché non ne ho più?

La protagonista è infatti perfetta per una narrazione in serie, perché non annoia mai. Anche i personaggi secondari sono bel delineati e “a fuoco”, senza che siano stati troppo analizzati.

Insomma, un libro da ombrellone, o da balcone, da divano ecc. Perfetto per quando vi va di rendere omaggio a una delle principali funzioni della lettura: l’intrattenimento.

  • Cosa mi ha lasciato

Un grande grande senso di orgoglio. Perché lo conosco da quando era un embrione, e adesso che è reale non posso che essere una zia tanto contenta!

  • Dove acquistarlo

Vi riporto direttamente il LINK della casa editrice. Sono una realtà piccolina e come tale, vanno coltivati per far sì che non si perdano! Dunque, quando potete, prediligete sempre un acquisto diretto dai loro siti, invece che da quelli grandi, così da tagliargli un po’ di intermediari.

 

 

2 pensieri riguardo “Recensioni libri: Se muori fatti vivo, Timoteo di Matteo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...