altro

In Anteprima: Un’oscura vitalità di Thomas Wolfe e Basil Lee di Francis Scott Fitzgerald, edito Edizioni Pagina Uno

pag 1

Sabato sera ho avuto una grossa fortuna, la primissima procuratami dal mio essere Book Blogger (mi viene ancora strano solo a dirlo, pensarlo. Eppure, adesso mi viene anche riconosciuto!).

Little K Library aveva infatti ricevuto un carinissimo invito da Edizioni Pagina Uno.

Una realtà milanese che conoscevo poco, di cui però avevo già adocchiato un paio di titoli (che, ovviamente, sono tornati a casa con la sottoscritta).

Ebbene, il primo impatto è stato amore a prima vista. Siamo stati invitati in questa stanzetta, a Milano, stipata di libri, e dove l’editore accoglieva chiunque offrendo qualcosa da bere, smorzando quel clima da intellettualoidi che si scatena quasi sempre durante una presentazione.

Invece, da Pagina uno il clima è confidenziale, amichevole. Quello che penso io è: questa è gente che fa questo perché nella vita non potrebbe fare altro.

  • La presentazione

La presentazione aveva come tema due nuove uscite della collana Il bosco di latte, ereditate da Pagina Uno da Tranchida, altro editore storico che purtroppo ha chiuso i battenti. Il mood della collana è quello di tradurre e portare in Italia lavori poco conosciuti di autori magari molto famosi (Il Grande Gatsby dovrebbe dirvi qualcosa).

Per quanto riguarda Fitzgerald, quindi, sono stati scelti alcuni dei racconti che hanno come protagonista Basil Lee, un ragazzino di buona famiglia del midwest.

Quello che ne viene fuori sono dei racconti disincantati, comici, sulla giovinezza, l’età in cui si crede ancora nelle gesta eroiche.

Più complicato invece è stato riuscire ad avere una raccolta di racconti da Wolfe. Non conoscevo questo autore, ma adesso è entrato in wishlist. Si parla infatti di un romanziere che scriveva “romanzi fiume“, con lunghi flussi di coscienza, in cui era difficile distinguere l’inizio e la fine (povero Perkins, il suo editore! Grazie a lui abbiamo i romanzi, invece di pile e pile di fogli).

Quello che mi ha colpito di più, però, è il fatto che i racconti non sono stati tradotti da professionisti, ma da allieve del corso di traduzione (tenuto da Sabrina Campolongo, autrice Pagina Uno, insegnante, traduttrice) che sono diventate in seguito “colleghe“, grazie alla guida di Sabrina.

Ecco, questo passaggio direi che è fondamentale. Io ho partecipato a molti corsi di scrittura e devo dire che quasi sempre si resta allievi, mentre da Pagina Uno traspare chiara la volontà di creare nuova manovalanza dai corsi (autori dalla scrittura creativa, traduttori da traduzione, giornalisti da giornalismo d’inchiesta…).

Insomma, per usare le loro parole, si creano i traduttori che vorrebbero.

  • Due info sulla casa Editrice

Nasce nel 2006 come Rivista Letteraria. Non solo libri, ma, soprattutto, inchieste e approfondimenti. Interessante infatti, sul tema della velocità delle informazioni, parlare con Giovanna Cracco, curatrice e fondatrice della rivista. Non vedo l’ora infatti di prendermi un’oretta per leggermi l’inchiesta uscita sull’ultimo numero sulla questione migranti, più che mai d’attualità.

La CE è arrivata dopo, nel 2010. Mantiene la sua vena giornalistica grazie ai numerosissimi saggi (io mi sono portata a casa, infatti, Le indomabili) ma unisce l’amore e la passione per la narrativa.

 

Esco dalla presentazione felice, con quattro libri in più e rinfrancata.

Ma anche con dei seri dubbi sulla mia vita attuale (e questa frase resterà così, senza ulteriori spiegazioni).

 

Annunci

Una risposta a "In Anteprima: Un’oscura vitalità di Thomas Wolfe e Basil Lee di Francis Scott Fitzgerald, edito Edizioni Pagina Uno"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...