altro · Recensioni Libri

Recensioni Libri: Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey.

IMG_20180605_133735_037

  • Trama

Londra, nell’immediato dopoguerra. Juliet è una giovane scrittrice diventata famosa grazie a una rubrica a puntate, poi diventata un romanzo, in cui il suo alter ego Izzie Bickerstaff, raccontava in modo ironico e divertente vicende riguardanti il vivere in guerra.

La nostra vicenda parte con la sua ricerca di una nuova storia, che non sia più sotto il nome di Izzie, e con la ricezione di una lettera da Guernsey, una piccola isola del Canale della Manica.

Il sig. Dawsey Adams ha avuto, per vie traverse, un libro di Charles Lamb appartenuto una volta a Juliet. Poiché gli approvvigionamenti sull’isola sono ancora in fase di ripristino, si rivolge a lei nella speranza di ricevere ulteriori informazioni sullo scrittore. Nella sua lettera, include una citazione al Club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey.

Questo strambo nome sveglia la curiosità di Juliet che chiede ulteriori informazioni scatenando così una corrispondenza non solo con Dawsey ma con tutto il club (e con altri personaggi non richiesti).

Neanche a dirlo, una semplice lettera sarà la molla per Juliet per il suo nuovo libro ma, ancora di più, per un cambio di vita.

Se ci includete una storia d’amore, atti d’eroismo e scene esilaranti, ecco, avete il romanzo perfetto.

 

  • Opinione

Credo di essermi innamorata di Juliet alla sua seconda lettera. Vivace, curiosa, energica, una delle prime azioni che fa è lanciare una teiera contro un giornalista maleducato. E come non innamorarsi di una donna così?

Del resto anche tutti i personaggi di Guernsey sono magnetici, ognuno con la sua storia e le sue caratteristiche (senza dimenticare tutti i personaggi della casa editrice Stark, per primo Sidney, forse il mio secondo personaggio preferito). A noi come a Juliet, sembra di conoscerli di persona quando la nostra protagonista sbarca a Guernsey.

Alla forza incredibile di ognuno di loro va aggiunta una sapienza maestrale nell’unire racconti e aneddoti commuoventi a quelli divertenti.

La guerra è appena finita e nella memoria (e anche nella vista) di tutti è ancora presente il suo orrore. Che però non ha mancato di far emergere atti di generosità pura. E quello che ho apprezzato di più è che gli atti eroici come quelli spregevoli sono raccontati da entrambe le parti, sia degli isolani che dei nazisti. Uno dei fulcri della narrazione infatti è l’amore tra Elizabeth, uno dei membri del club e Christoper, ufficiale nazista buono e umano.

Da una lettera all’altra, tutte corte e quindi acchiappa-lettore (io amo i capitoli corti!), saltiamo quindi dal riso alla lacrimuccia.

Infine, uniamoci una storia d’amore che non si capisce dove andrà a parare fino a metà libro (ma la svolta è meravigliosa) e un colpo di scena da restarci di stucco.

Insomma, questo libro non è consigliato. È da leggere.

Stelle: 5/5

Un pensiero riguardo “Recensioni Libri: Il club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...