altro · GioveMemories

Giovememories: Il caffè all’aeroporto.

GioveMemories

Ricordo questo gesto come uno degli atti d’amore più belli mai ricevuti in tutta la mia vita. Orario sei del mattino, dopo una sveglia alle quattro. Siamo in aeroporto, io e le mie tre amiche squinternate. Direzione: Parigi!

Mentre siamo già in fila al check in, chilometrico come sempre, due di noi si staccano dalla fila per andare a procacciare del cibo per una colazione veloce.

Tornano con un biscotto (in quattro!) e un caffè in un bicchierino di carta. Poi me lo porgono.

“Per te, pensavamo di farti cosa gradita.”

Io sono una caffeina dipendente da sempre. Ho guardato quella tazzina di carta, mentre sentivo l’odore forte del contenuto, e già mi sentivo felice.

Quel caffè, che io non avevo chiesto e che loro mi hanno portato, pensandomi, è stato uno dei gesti più preziosi mai ricevuti. Una delle mie scene preferite in quella che è la mia storia.

 

GioveMemories nasce da una frase di Baricco: Non siamo personaggi. Siamo storie. 

In questa rubrica voglio raccogliere tanti piccoli momenti, piccole scene, che nella mia storia non potranno mancare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...