Crazy London Adventure

Day 51 of 62. The Serpentine.

Ebbene, dopo sveglia veramente veramente tardi dovuta alla solitudine della casa e al buio fuori dalla finestra che fa sembrare ancora notte, mi attacco al pc un sacco di compiti per il blog. Devo sistemare anche settimana prossima prima che arrivino Madreh e Sister e sono indietrissimo. Ragazzi, non ce la posso fare.

Comunque, pranzo con tutta la calma del mondo e infine esco. La mia meta oggi è il ristorante del Serpentine, quello dove ho visto ormai venti giorni fa quella mia vecchia conoscente (che credo davvero si chiami Irene ma non posso metterci la mano sul fuoco!).

Passo dunque per Hyde Park, dando un occhio a Winter Wonderland (le luci della fiera sono fortissime e mi stanno accecando. Ma vi pare?).

Al ristorante del Serpentine (che ricordo sempre con affetto, essendo il primo posto in cui ho pranzato a Londra nella mia storia d’amore con questa città), trovo effettivamente la ragazza che però è presissima. Comunque, carinissima, mi offre il , mentre io le dico che se si libera anche solo un secondo sono nella sala grande a scrivere. Purtroppo, non la vedo più e quando esco (mentre stanno chiudendo) di lei non c’è traccia.

Intanto, parlando della mia scrittura, dei capitoli che mi ero prefissata per oggi ne scrivo solo uno. Cambio di prospettiva e di personaggio, quindi complicato. Il risultato è comunque che manca poco poco poco e io ho scritto solo un capitolo!

Sono un po’ stanca e decido di mettermi in moto verso casa. Nonostante questo ho voglia di camminare e di assaporare la città, quindi non prendo la metro ad Hyde Park Corner ma vado fino a Piccadilly Circus. Non lo avessi mai fatto, tutto il mondo è in metro a quella fermata. Con un bel “Sì, ciaone” esco e mi dirigo a Leicester Square un po’ maledicendomi perché il centro di Londra con l’arrivo del ponte dell’Immacolata è davvero un casino inimmaginabile. Però, c’è un però. Così facendo, sono incappata nella Premiere londinese di Molly’s game, un film con Jessica Chastain e Idris Elba. Ebbene, li ho visti! Mamma lei è piccolissima! E come minimo stava congelando, dato che aveva un vestito leggerissimo e scollato sulla schiena e il vento ieri era tremendo.

Dopo questa perla e dopo essermi comprata un cupcake da Lola’s, casina. Salmone al forno e poi mi guardo un film, The Bad Batch, convinta dal cast: Jason Momoa, Keanu Reeves e perfino Jim Carey. Peccato che definire un film visivo per mascherarne la lentezza dovrebbe essere un crimine. Credo che Momoa abbia detto dieci battute in due ore. Però era sempre a petto nudo. Unica gioia.

Arrivo di Charlotte, qualche chiacchiera prima di andare a letto, siamo entrambe cotte.

Letto e nanna.

Day 51, solved.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...