Blood doesn’t mean family.

A volte credo che sia molto più facile nascere veramente sotto i cavoli.
Soli, senza alcun legame di sangue.
Nessuno da cui prendere difetti, che ci possa deludere in modi impensabili, nessuno per cui vergognarsi e per cui sperare invano che cambino.
Sarebbe forse più facile, crearsi tutto da sé e non avere nulla che derivi da qualcun altro.
Poi mi ricordo dell’amore di mia madre, degli interessi che mi ha passato mio padre, dell’infanzia con i miei fratelli…
Ma nonostante questo non so se ne valga davvero la pena.

“Blood doesn’t mean family” dice uno dei miei personaggi preferiti.
Adesso so che ha ragione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...