Cuccìa a colazione.

Dopo tante ore di sonno questa mattina per colazione ho avuto: il mio solito caffè e una tazzina di cuccìa.

Ieri era il 13 Dicembre, Santa Lucia. Una santa festeggiata al nord, ma non ovunque (i miei colleghi milanesi a stento se lo ricordano) e al sud, come in Sicilia.

La leggenda vuole la nascita della cuccìa a Siracusa, durante una forte carestia. Era il 13 Dicembre e tutto il popolo si appellava alla Santa loro patrona per un miracolo. E così, proprio il 13 Dicembre, arrivarono in porto navi cariche di grano e la popolazione fu salva.

La preparazione è semplicissima.

Si lascia il grano in acqua per tre giorni (o, ai tempi moderni, si compra quello già pronto).
Lo si aggiunge al latte riscaldato con l’amido di mais (la base per il BiancoMangiare).
Si mescola latte e grano con la ricotta e infine si aggiungono le scaglie di cioccolata.

Come molti altri dolci del sud, la tradizione vuole che venga divisa tra parenti e amici, non puoi tenerti la cuccìa tutta per te.

Così io mi sono portata a casa un pò di quella fatta da mia madre.
Perchè mi ricorda le feste, i pomeriggi di Dicembre con i dolci, i regali la mattina di Santa Lucia quando devi capire cosa sono al buio per non svegliare tutti, perchè mi ricorda la mia famiglia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...