certe cose

Certe cose accadono in momenti fugaci, troppo, ed è necessario fermarsi per poi poterle tenere sempre con sé. Questo è valido sia negli avvenimenti felici che nelle tristi consapevolezze.
Come quando ti sembra che persone a te care non si ricordino qualcosa di importante per te. Come quando hai paura di diventare una di quelle persone che si occupano dei problemi altrui solo per sentire più piccoli i propri. Nelle consapevolezze cattive bisogna solo prendere un grosso respiro e dirsi che è solo un’impressione.
Poi ci sono quei momenti eccezionali che devi fermare e tener stretti a tutti i costi. Come quando dai in bacio all’attore che ha interpretato il tuo personaggio preferito. O come quando concepisci due racconti in fila e li scribacchi in treno. Come quando il tuo ragazzo ti dice che con il vestito rosa cipria nuovo sembri una venere.
È un post forse sconclusionato ma sto scrivendo su due cuscini grazie al pc che non vuole partire. E
fa caldo.
Ma va bene anche così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...