Il ritorno.

Questa notte, dopo 15 anni e senza che lo capissi, mi è venuta una crisi d’asma.
Da bambina mio padre mi faceva fare l’aereosol mentre mi leggeva qualcosa. Ma poi mi era passata, l’unico rimasuglio che pensavo ci fosse ancora è il respiro affannoso che ho sempre dopo che rido troppo.
Invece questa notte, all’una tra l’altro, mi sveglia l’aria che manca. Un’ora e mezza di qualsiasi tecnica respiratoria dopo mi riaddormento. Alle sette mi è chiaro: ho di nuovo l’asma.
Ok, questo non è un post sull’asma. Perchè diciamocelo, ho preso le mie pastigline, le bombolette, sto tranquilla per un paio di giorni e ho il pretesto (se me ne serviva uno) per evitare di far sport.

Quello che pensavo, a dire il vero, è il ritorno del passato.
Mi è tornata l’asma.
Mi è tornato da quest’estate il sentimento di sicilianità che si era un poco assopito.
Mi è tornata la mancanza per certi miei parenti, nonostante quanto mi abbiano ferita e per quanto avessi deciso di lasciar perdere.
Di mancanza, o forse è meglio dire nostalgia, mi è tornata quella per certe amicizie mai finite.
Mi sono tornate idee e passioni che avevo accantonato.

Quindi, sono arrivata alla conclusione che il passato tende a ritornare, anche se magari mascherato in altre forme. E per quello che non si vorrebbe far ritornare si fanno le Macumbe? E per quello che torna che si fa?
Non penso che ci sia una bomboletta “da utilizzare al bisogno” anche per quello.

Se qualcuno ha qualche idea, mi faccia sapere pure.

Katy.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...